Wat Pho

Uno dei templi più belli e con più storia di Bangkok. La mattina molto presto e al calar del sole il flusso di turisti è più tranquillo e si può apprezzare e fotografare senza che qualcuno appaia nei tuoi scatti. A noi è piaciuto molto perchè in alcune zone era molto tranquillo e si poteva passeggiare serenamente, questo è qualcosa da apprezzare.

Questo tempio si trova molto vicino al Gran Palazzo e normalmente le persone visitano prima questo e da li passano a Wat Pho. Il costo della entrata è di 100 THB e l’attrazione principale è il Buddha Steso. Per sapere di più sul tempio leggete qui.

Wat Suthat e Wat Ratchanatdaram (Loha Prasat)

Loha Prasat è stato un’altro dei templi che abbiamo visitato, sfortunatamente il tetto era in ristrutturazione e quindi coperto da reti di protezione, togliendoci la voglia di fare foto. La entrata costa solo 20 THB anche se è più una donazione che un vero biglietto di entrata.

Nel Wat Suthat abbiamo potuto ripararci dal caldo soffocante che faceva 38° all’ombra. Abbiamo trovato questo tempio perfetto, solo e tranquillo, credo fosse per l’ora in cui siamo arrivati (appena dopo pranzo). Fuori dal tempio si puà apprezzare l’Altalena Gigante (Giant Swing) che è una struttura molto curiosa che venne costruita nel 1784 e raggiunge i 20 mt di altezza.

Wat Saket

Visitiamo Wat Saket (Golden Mount) un pomeriggio poco prima che cadesse il sole, pensavamo che sarebbe stato una fatica enorme salire per i gradini che compongono la montagna (circa 300 scalini) ma vi assicuro che la strada è molto facile e bella da fare, tanto che vorresti scendere solo per salire di nuovo.

Nella parte più alta si trova lo Stupa che in un certo periodo dell’anno (mi sembra a novembre) si veste a festa, quindi deve essere ancora più bello. Siamo stati la sopra un po’ di tempo, godendoci il panorama e sentendo la brezza fresca della sera.