Dopo una notte in treno (il viaggio è durato 9 ore) siamo arrivati di mattina presto a Pingyao. La luce dei primi raggi del sole fuori della stazione del treno e la polverosa strada ci ha fatto sentire che avevamo lasciato di nuovo il caos della città e avremmo trovato la Cina che volevamo visitare maggiormente.

Pingyao è suggestiva e la città vecchia (dentro le mura) è la parte che vale di più la pena di visitare. Perdersi tra le sue strade con centinaia di lanterne rosse all’imbrunire è parte dell’atmosfera che circonda il luogo. È stato vicino a questa città che è stato girato il film Lanterne Rosse e come sempre troverete molto turismo dappertutto.

Senza sapere come, siamo stati convinti ad acettare un tour turistico che offriva l’ostello dove alloggiavamo. Io vi consiglio che se non avete molto tempo per visitare la città è meglio evitare escursioni esterne fuori di questa e dedicare il vostro tempo a Pingyao poichè c’è tanto da vedere.

IMG_8303

IMG_8297

IMG_8305

IMG_8486

IMG_8517

IMG_8526

IMG_8498

[separator type=”thin”]

[title maintitle=”Residenza della famiglia wang” subtitle=”Lanterne Rosse”]

Presto al mattino siamo partiti con un gruppo di 7 persone (in un Van con autista) a visitare per prima la Residenza della famiglia Wang. Il posto è ENORME e dopo i primi 10 padiglioni ci si comincia a stancare. Tuttavia, la storia che avvolge il sito e la sua grandezza ti fanno sentire come si ti trovassi in una piccola città indietro nel tempo.

Qui fu girato il film Raise the Red Lantern e quindi anche per questo il posto si è convertito in una attrazione turistica che attira molta gente da Pingyao. Io posso solo dire che si, il luogo ha molta atmosfera e visitandolo non puoi non sentirti angosciato al ricordare il triste finale della protagonista di questo film.

IMG_8410

IMG_8313

IMG_8321 IMG_8347

IMG_8360

IMG_8355

IMG_8376

IMG_8385

IMG_8387

IMG_8393

IMG_8388

IMG_8402

[separator type=”thin”]

[title maintitle=”Zhangbi” subtitle=”La Fortezza Sotterranea”]

Una volta finita la nostra visita alla residenza, ci siamo diretti verso la seconda meta; ma prima ci siamo fermati in un ristorante a mangiare piatti locali. All’improviso, il nostro autista esce dalla cucina portando un’anatra viva e ci dice che sarebbe stato il nostro pranzo…Naturalmente nessuno di noi ha chiesto piatti con  anatra o pollo.

Nel paesino ci hanno presentato la nostra guida con la quale abbiamo visitato la fortezza sotteranea, la quale non mi ha lasciato molto impressionata (a parte la sensazione di soffocamento che ti avvolge appena scendi). La visita al paesino è secondo me più interessante perchè puoi vedere un po’ della Cina “reale” dove i vecchietti giocano a carte fuori dalle case immuni dal passare del tempo. Si respira silenzio e puzza di sterco, il tempo sembra essersi fermato e il sole ottobrino c’ilumina con i suoi raggi generosi. Qui tutto pare uguale da anni.
IMG_8422

IMG_8421

IMG_8457

IMG_8461
IMG_8467

IMG_8473

IMG_8475

IMG_8480

IMG_8443