Pasta fresca verde

La pasta fresca verde è una ricette tipica della cucina italiana, questo tipo di pasta si prepara come una qualsiasi pasta all’uovo, la differenza sta nell’aggiunta di una purea di spinaci per darle il colore verde intenso. Questo colore possono darlo anche con altri tipi di verdura come ad esempio la bieta o anche con erbe aromatiche fresche (prezzemolo, basilico, etc etc); anche se sono gli spinaci l’ingrediente più usato poiché il loro sapore è abbastanza neutro, questo aiuta ad ottenere una pasta adatta a quasi tutti i tipi di salsa.

Per la pasta fresca è necessario tenere a mente un paio di dettagli: Il primo è che gli spinaci apportano umidità, quindi bisogna avere molta attenzione a quando si prepara la pasta a non esagerare con l’acqua. La seconda è che il tuorlo d’uovo tende a colorare di giallo la pasta, in questo caso è meglio metterne di meno così da evitare che la pasta venga di un colore strano al posto di un verde brillante e bello.

Pasta fresca verde

Ingredientes:

  • 200 gr di farina 00
  • 100 gr di farina di semola
  • 2 uova (120 gr)
  • 60 gr di spinaci freschi
  • Sale

Preparazione:

La prima cosa da fare è preparare la purea di spinaci, quindi procederemo a lavarli molto bene e a bollirli in acqua salata fino a farli diventare teneri. Una volta cotti dobbia farli diventare purea, la forma più semplice per farlo è metterli in un colino e pressarli fino a che passino dall’altro lato, se gli spinaci sono teneri e caldi questo procedimento è molto semplice bisogna solo aiutarsi con un cucchiaio, se altrimenti vogliamo usare un frullatore sarà necessario aggiungere un paio di cucchiai di acqua agli spinaci per poterli frullare bene, tenete a mente questo quando sarà il momento di aggiungere acqua alla farina. Lasciate raffreddare completamente la purea di spinaci.

Setacciare la farina e metterla su un piano lavoro formando con essa una fontana. Aggiungere al centro la crema di spinaci, le uova e un pizzico di sale, cominciare a mescolare aiutandovi con una forchetta per integrare gli ingredienti.

Cominciare ad ammassare poco a poco aggregando cucchiaini d’acqua fino ad ottenere un impasto senza grumi, compatto ed elastico. A mano richiederà un po’ di forza e pazienza, se desiderate evitare questo passo potete usare un’impastatrice che è quello che si fa normalmente al giorno d’oggi.

Una volta conseguita la consistenza desiderata dobbiamo far riposare l’impasto per circa 30-40 minuti coprendolo con un panno pulito prima di procedere a stirarlo e a tagliarlo.

Dopo il meritato riposo della pasta ( e delle vostre braccia nel caso l’abbiate fatta a mano), vi renderete conto che la pasta è più elastica e morbida, perfetta per incominciare a lavorarla e a tagliarla sia a mano o con la classica macchina.

Consigli:

Possiamo anche congelare l’impasto crudo ed averlo a disposizione per altre occasioni, in questo caso dovrete prima scongelarlo e lasciarlo riposare un’ora prima di essere tagliato.

Se volete conoscere modi per tagliarlo vi consiglio di leggere questo post dove con le foto mostro alcuni formati di pasta fresca che sono molto facili da ottenere.

Uno dei problemi più comuni del preparare la pasta fresca a casa è che l’impasto tende a seccarsi, sia quando è riposato o quando lo stiamo stirando e tagliando. Per evitare questo è necessario lavorare in un lugo dove non ci sono correnti d’aria e coprire l’impasto che sta riposando o in attesa di essere stirato e tagliato con un panno pulito.

La consistenza e il colore della pasta si deva in parte a come otterete la purea: Passandolo nel colino il colore sarà un poco più “rustico” e con pezzettini di spinaci che personalmente apprezzo molto, al contrario se userete il frullatore il colore sarà più limpido, come appare nella foto d’entrata.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *